I FASTIDI - Lassa sta i Fastidi

Lassa sta i Fastidi
Vai ai contenuti
il Magnano è colui il quale si agevola nella canzone domestica. Cura tutto il lavoro. Da gennaio fino a dicembre. Prima tira su le Verze (che se son gelate è meglio così la casseola viene più buona); poi i pomodori che vanno raccolti quando sotto tutti bronzati col sole. Poi le zucchine e le zucche che servono per Allouin.
lo ZIO segue tutte le bestie della Lassa sta i Fastidi: munge le vacche, pubblicizza i poveri gatti su internet, organizza le feste per le oche e le galline. Nelle notti di luna piena balla tutto imburracciato in iperglicemia.
il Pelle di mestiere quello che maneggia le cose che fanno casino che son tutte piene di tasti che nemmeno lui sa a cosa servono. In poche parole è l'uomo che tira il carretto. D'inverno spala la neve, d'estate no.
Bibe è il nano basso. Sega la legna, pompa tutta l'acqua nelle mangiatoie delle mucche, calca i trattori quando non partono, scopa il piazzale e ruzza le pecore nello stabiello. Sembra un bimbo ma è proprio un nano (cattivo).
La Chiara è la nostra fanciulla (imposta dalla Legge Quote Rosa n. 120 del 2011). Suona la tastiera, il violino e un'altra diavoleria moderna che sembra una chitarra ma è una tastiera appesa al collo. La ragazza è simpatica per 28 giorni al mese poi un po' meno...
Ha sostituito il povero Damonte Ing. Luca caduto rovinosamente dal palco e mai più recuperato il Nicolò, detto anche il tubista della Valsassina. Sembra un bravo ragazzo ma è astemio, e questo non va per niente bene.
Lassa sta i Fastidi

info@lassastaifastidi.it


Torna ai contenuti